Powered by Bravenet Bravenet Blog

Tag Board

ankara escort bayan: 1993 yılında Kastamonu ilinde dünyaya geldim. Herkesin bildiği şehrim Trabzon
model jaket korea: I have been exploring for a bit for any high quality articles or weblog posts on this kind of house .Exploring in Yahoo I ultimately stumbled upon this web site. Reading this information So i'm glad to exhibit that I have a very excellent uncanny feeling I found out just what I needed. I most undoubtedly will make certain to do not omit this website and provides it a glance on a relentless basis.
ankara duşakabin fiyatları: duşakabin fiyatı ankara
mutfak dolabı: mutfak
ankara dekorasyon firmaları: dekorasyon firması ankara sizlerle
seo: I wish you a very successful attendance at your site seo
genital estetik: estetik merkezi
burun estetiği: veryy goodd
dekorasyon ankara: very dekorasyon
göğüs estetiği: göğüs estetiği hakkında detaylı bilgiler
duvar kağıdı: very duvar kağıtları ithal
dekorasyon ankara: very good eb sites
makeityourring diamond engagement rings: Should you be even now undecided: pick up your selected earbuds, go into a new Greatest coupe and enquire of for you to select these people in a Microsoft zune and then a music player and discover what one looks preferable to anyone, along with which in turn program making you look far more. You'll recognize that's meets your needs.
kavakliderenakliyat.tk: kavakliderenakliyat.tk
seyranbaglarievdenevenakliyat.tk: seyranbaglarievdenevenakliyat.tk
umraniyeevdenevenakliyat.tk: umraniyeevdenevenakliyat
ankara nakliyat: ankara nakliyat bilgi icin...
ankara evden eve nakliyat: ankara nakliyat bilgi icin...
ankara nakliyat: ankara nakliyat bilgi icin...
ankara evden eve nakliyat: ankara nakliyat bilgi icin...
ankara nakliyat: ankara nakliyat bilgi icin...
ankara evden eve nakliyat: ankara nakliyat bilgi icin...
ankara nakliyat: ankara nakliyat bilgi icin...
izmir nakliyat: İzmir evden eve nakliyat şirketinin genel bilgileri ;iletilim ve depolama alanları hakkında görsel bilgiler.
İstanbul nakliyat: İstanbul nakliyat şirketinin genel bilgileri hakkında düşünceler ve yorumlar.
Ankara Halı Yıkama: Ankara'da özellikle teknoloji ürünü makinalarımız, zengin ekipmanımız, eğitimli ve deneyimli personelimizle ve Ankara Halı Yıkama farkıyla mükemmel şekilde yerine getirmektedir.
Ankara Nakliyat: Ankara evden eve nakliyat firması hakkında bilgiler.
Ankara evden eve nakliyat: Ankara evden eve nakliyat şirketi bilgileri.
Ankara halı yıkama: Ankara halı yıkama şirketine ait protal.
Ankara nakliye: Ankara nakliye şirketine ait derin bilgiler.
Temizlik Şirketi: Temizlik şirketi hakkında güncel bilgiler.
ankara nakliyat: Ankara evden eve nakliyat bilgileri yer almakta.
atencion.modelo@gmodelo.com.mx: atencion.modelo@gmodelo.com.mx ratera asesina roble 2 hfa5777,extra.com.mx
buzon@multipack.com.mx. : buzon@multipack.com.mx.
/www.ofertasvivemexico.com/index.jsp: /www.ofertasvivemexico.com/index.jspwww.multipack.com.mx/
Distrito Federal se hunde entero: Desalojan a 50 familias por grieta en
stecnico@consar.gob.mx : stecnico@consar.gob.mx narcos edwards woodward the equalizer doblaje español jorge rivero el santo
545vyhdf: son criminales roble dos hojalatero fiorentino cuauhtemoc 120 190 acapulco droga a monton ganancias http://www.blackanddecker.com.mx/Cont/HBFaleCono.asp
paoletta: ciao paolo bentornato dall'olanda!!!!facci il resoconto...
paoletta: prossimo esbat: Luna della neve, 13/11/2008 La natura si ferma, siamo nel cuore dell’inverno e anche noi possiamo fermarci e dedicarci al riposo dell’anima, e al recupero delle forze.
paoletta: ciao, buon week end...
Paolo: Rivogliamo Moro&Venieri
Paolo: Viva la notte degli spiriti
paoletta: ciao, buona notte
Paolo: ...e intanto il vicesindaco s'è dato alla macchia
paoletta: 14 ottobre esbat luna delle foglie
paoletta: ciao, mannaggia quanto tempo che non vengo qui...meglio!!!!ciao, bentornato
Paolo: Sono tornato dal paese dei tulipani..anzi delle mucche e delle pecore!
paoletta: paolo ritorna!!!
paoletta: ciao paolo,ciaoooo

Please type in the four characters shown in the black box.

Tuesday, June 24th 2008

11:43 AM

L'origine del male

L'araldica e l'origine die cognomi è una delel mie passioni. Ho cercato più cognomi possibili ed ecco quello che ho trovato.

In certi casi ho messo il cognome più simile (vedi Acquafredda per Acquafresca, o Acca per Accalai)

DE PETRIS
DEPETRIS
DE PIETRI
DE PIETRO

De Petris è rarissimo ed è tipico delle province di Latina e Frosinone, con un ceppo in Abruzzo nel teramano e pescarese, Depetris ha un ceppo a Bagnolo Piemonte nel cuneese ed a Torino e nel torinese ed uno a Vermiglio nel trentino, De Pietri molto molto raro, è specifico del reggiano e modenese, De Pietro è tipico del sud, del napoletano, dell'alto cosentino e del Salento, derivano tutti dal nome latino Petrus, anche attraverso toponimi o nomi di località contenenti il nome Pietro per De Pietri, come ad esempio San Pietro in Casale (BO) o Monte S. Pietro (BO).

GIORDAN
GIORDANI
GIORDANO

Giordan è decisamente veneto, Giordani è molto diffuso in tutto il centronord, Giordano è molto comune in tutt'Italia, possono derivare sia dal cognomen latino Gordianus, sia dal nome medioevale italiano Giordano, sia da quello francese Jourdain. Tracce di queste cognominizzazioni le troviamo nell'archivio di stato di Sondrio in un atto del 1484: "...Item vigore unius consilii ordinati in caneparia illius Antonii caniparii in manibus Johannis quondam Bernardi Jordani de Livigno presentis stipulantis...".

 

ANDREA
ANDREASI
ANDREETTA
ANDREETTI
ANDREI
ANDREINI
ANDREOLI
ANDREOTTI
ANDRETTI
ANDREUTTI
ANDREUTTO

Andrea è assolutamente rarissimo, Andreasi è tipico del Triveneto, del Trentino, veronese e rovigoto, con presenze significative anche nel latinense, dovute probabilmente all'emigrazione veneta all'epoca della bonifica delle Paludi Pontine, Andreetta, decisamente veneto del trevisano, con presenze significative anche nel padovano e nel veneziano, Andreetti ha un ceppo nel ferrarese ed uno nell'aquilano, Andrei ha un ceppo nel parmense ed in Toscana, Andreini è tipicamente toscano delle province di Lucca, Firenze ed Arezzo in particolare, Andreoli è diffusissimo in tutto il centronord, nella Campania settentrionale ed in Calabria, Andreotti è diffuso al nord, nell'alta Toscana, nell'aquilano, nel Lazio, nel napoletano e nel beneventano, Andretti ha un ceppo nel napoletano ed uno nel foggiano, Andreutti è tipico friulano di Ragogna, Majano e San Daniele del Friuli nell'udinese e di Trieste, Andreutto, molto raro, è veneziano. Tutti questi cognomi e molti altri ancora hanno in comune la derivazione attraverso modificazioni dialettali, ipocoristici o forme patronimiche dal nome proprio greco Andreas che ha origine dal greco andros (uomo) che ritroviamo nel latino Andreas, che è diventato l'italiano Andrea. L'antichità del nome ha permesso una distribuzione omogenea per tutta l'Italia, anche se con forme diverse. La zona di massima concentrazione di questi cognomi è comunque quella nord orientale.

FABBRI
FABRIS

Fabbri è diffuso in tutto il centro nord, con massima concentrazione in Emilia e Toscana, Fabris sembrerebbe specifico delle Venezie, ma potrebbe esserci un nucleo anche nell'area definita dalle provincie di Milano e Varese. Derivano dal nome di mestiere del fabbro.
integrazione fornita da Francesco Fabbris
In Veneto il cognome Fabris non ha attinenza con il mestiere di fabbro, ma con il mestiere di muratore. In latino faber significa colui che ha costruito. Il corrispettivo di fabbro in Veneto è Favero o Favaro o Faveri.
stemma fornito da Armando Milani

 

TROMBY

Assolutamente rarissimo, probabilmente di origini calabresi, traccia di questo cognome si ha nella seconda metà del 1700 con il frate certosino calabrese Dom Benedetto Tromby, troviamo dal 1831 al 1833 Domenico Tromby Podestà di Monterosso Calabro (VV).

FERRAIOLI
FERRAIOLO
FERRAIUOLO
FERRAJOLI
FERRAJOLO

Ferraioli ha un ceppo a Roma e Nettuno e nel latinense a Terracina, ma il nucleo principale è nel salernitano ad Angri, Pagani, Sant`Egidio del Monte Albino, Nocera Inferiore, Scafati e Salerno, Ferraiolo, più raro, ha un piccolo ceppo a Roma, a Caserta, Napoli e Salerno, Ferraiuolo è molto diffuso nel casertano e nel napoletano, un pò meno nel salernitano, in Basilicata e nel cosentino, con un ceppo anche nel catanzarese, Ferrajoli, assolutamente rarissimo, è del salernitano, Ferrajolo, molto molto raro, ha un piccolo ceppo a Caserta e Napoli, potrebbero derivare dal mestiere di fabbro svolto dal capostipite, come è pure possibile che derivino da soprannomi originati dal termine ferrajolo (sorta di mantello di color rosso o viola, di stoffa pregiata, panno o seta) derivato a sua volta dal termine arabo faryul, forse ad indicare una carica religiosa o civile del capostipite, tracce di queste cognominizzazioni le troviamo nel salernitano almeno dal 1500.

 

CAIRA
CAIRO

Caira ha un nucleo ad Atina (FR) ed uno nel cosentino a Rende in particolare, Cairo ha un ceppo tra sudmilanese e pavese, che dovrebbe derivare dal toponimo Pieve del Cairo (PV), un ceppo salentino ed uno nel cosentino, secondo alcuni i ceppi meridionali potrebbero derivare dal nome normanno Cahir, secondo altri deriverebbero da soprannomi originati dal termine arabo hair (gentile, buono).

ACCA

Specifico della Sardegna occidentale, è originato da un soprannome legato probabilmente al mestiere di vaccaro e deriva dal vocabolo sassarese acca (vacca).
integrazioni fornite da Giuseppe Concas
ACCA: Cavallo di piccola stazza, ronzino, brocco. Dal catalano (h)aca (caball petit de estatura); spagnolo Haca. Non è presente nelle carte antiche della Sardegna; evidentemente si tratta di un cognome che ha origine in seguito alla conquista spagnola dell’isola. Attualmente lo troviamo in 54 Comuni italiani, di cui 25 in Sardegna, tra i quali primeggia Bosa con 47; seguono: Cuglieri 40, Santadi 38, Sassari 27, Cagliari 22, etc.

 

FRANZO'

Franzò è tipicamente siciliano, del siracusano in particolare, dovrebbe derivare da una forma dialettale tronca del termine arcaico franzoso (francese), probabilmente ad indicare che il capostipite fosse di nazionalità francese o anche che fosse semplicemente al servizio o un seguace degli angioini.

LO TUFO

Lo Tufo, molto molto raro, è tipico dell'alto cosentino, anche se si trovano tracce ottocentesche nel valentiano, dovrebbe derivare da un soprannome originato probabilmente dal fatto di essere il capostipite un cavatore di pietra tufacea.

 

VECCHI
VECCHINI
VECCHIETTI
VECCHIO
VECCHIONE
VECCHIONI
VECCHIOTTI

Vecchietti ha un ceppo nel bolognese ed uno nelle Marche, Vecchini parrebbe del veronese, Vecchi è in tutto il nord, con un ceppo fondamentale  in Emilia, Vecchio è tipico del centro sud, vecchione è decisamente campano, Vecchioni ha un ceppo nell'anconetano ed uno in provincia di Roma, Vecchiotti, molto raro, potrebbe essere laziale o abruzzese, derivano tutti dall'aggettivo vecchio, usato probabilmente come soprannome. Personaggi di rilievo sono stati Giovanni Vecchi (1536-1614) di Borgo San Sepolcro pittore a Roma, Orazio Vecchi modenese (1551-1605) compositore e musicista e Luigi Vecchiotti ( 1804-1863) di Castelclementino di Fermo (AP) compositore, musicista e scrittore.

VENERE
VENERI
VENIER
VENIERI
VENIERO

Venere, rarissimo, dovrebbe essere pugliese, Veneri sembra essere tipico del veronese e mantovano, con un probabile ceppo secondario in Toscana, che dovrebbe derivare dal toponimo Veneri (PT), Venier è tipico veneto, Venieri è specifico del ravennate, Veniero ha un ceppo nel napoletano a Piano di Sorrento ed a Meta, ed un ceppo a Palermo, dovrebbero derivare tutti dal nome medioevale Venerius (dedicato a Venere).   Il personaggio più famoso fu sicuramente il Doge di Venezia Antonio Venier (Doge dal 1382 al 1400). Nella seconda metà del 1400 podestà di Padova è un certo Francesco Venier, nel 1478, a bergamo, Nicolò Cocco, Alvise Muazzo, Francesco Venier e Nicola Delfino sono capitani del popolo, nel 1548, a Livigno si trova Venier delli Brivoni, in un atto del 1634, a Chiavenna (SO), Pellizzario de Pellizzariis, commissario reggente di Chiavenna, e Luigi Vertemanno a Franchis di Piuro, arbitri nella causa tra Vener de Veneri, console, e Giovan Donato Rodli, delegato della comunità di Samolaco, da una parte, e i consoli Pietro Antonio Peverello, Battista Rebiatto, Giorgio Schenardo e Tomaso Biancho, rispettivamente delle comunità di Chiavenna, Mese, Gordona e Prata, per i quali agisce il procuratore Antonio Soldano, dall'altra, emettono sentenza, sentito il parere di Giovan Battista Stampa di Gravedona, circa il diritto di pascolo nei prati "alla palude della Copella", con cui vengono riconosciute come proprie della comunità di Samolaco le ragioni di tale diritto, non facendo parte detti prati dei pascoli comuni a tutta la giurisdizione. Notaio Baldassarre Pestalotius fu Filippo di Chiavenna.
integrazioni fornite da Guido Baffo
Si attribuisce l'ascendenza della famiglia Venier alla Gens Aurelia a cui apparteneva l'imperatore romano Valeriano.  Da Bisanzio questa famiglia, si portò prima a Pavia e successivamente a Venezia dove nell'anno 821 si ritrova un Venier patriarca di Grado. Numerosi e illustri personaggi produsse questa casata fra cui, tre Dogi; Antonio Venier(1382-1400), Francesco Venier (1554-1556) ed il più famoso Sebastiano Venier(1577-157 . l'eroe della battaglia di Lepanto

 

MAZZA

Molto diffuso in tutt'Italia, può derivare da uno dei vari toponimi contenenti il gruppo ...mazza, come può derivare da un soprannome o, in molti casi dal nome medioevale di origine germanica Matzo o Mazzo di cui abbiamo un esempio in questo dispositivo del 1286: "...Nos Heinricus dei gracia Ratisponensis episcopus presentibus profitemur, quod ad instanciam dilecte fidelis nostre Richgardis, relicte quondam fidelis nostri Chunradi dicti Matzo pie memorie,...".

BOTTA
BOTTI
BOTTO

Botta è diffuso nella fascia centro occidentale dell'Italia settentrionale, ma sono presenti ceppi importanti anche in Campania, in Puglia ed in Sicilia, Botti è molto diffuso in Lombardia, Liguria, Emilia ed alta Toscana, con ceppi anche nel Lazio ed in Campania, Botto è specifico di Piemonte e Liguria, dovrebbero derivare dal nome medioevale Bottus di cui ad esempio si hanno tracce nel Codice Diplomatico della Lombardia medievale, dove, in un atto del 1169 si legge: "...Albertum qui dicitur de Rivolta et Bottum qui dicitur Salinarius de Meleniano, nominative de ponte de Meleniano edificato supra flumen Lambri et de omnibus rebus territoriis et buschis...".  Tracce di questa cognomizzazione si trovano ad esempio ad Ardesio (BG) nel 1500 con il notaio Agostino Botto di Giovan Antonio di Ardesio e a Milano nel 1502 con Bergonzio Bottus uno dei conduttori delle entrate dello stato di Milano.

 

PALADINI
PALADINO
PALLADINI
PALLADINO

Paladini ha più ceppi, nel sudmilanese e lodigiano, in Toscana, da Firenze a Massa e nel Salento, Paladino è presente in tutto il sud, Palladini presenta più ceppi, nel sudmilanese e lodigiano, nel modenese, nella fascia litoranea abruzzese e nel basso Lazio, Palladino è specifico della zona che comprende la Campania, il Molise, il potentino, il foggiano e l'alto barese.  Tutti questi cognomi derivano dal nome medioevale Paladinus, diffusosi con l'avvento della Chanson de Geste, il cui primo esemplare fu La "Chanson de Roland" databile all'anno 1098. Cognomizzato dal 1400 lo troviamo frequentemente negli atti, nel 1523, a Montoro (AV), un tal magistro Francesco de Paladino di Montoro, viene incaricato di un lavoro edile, a titolo di esempio, riportiamo uno spezzone da un atto datato 25 novembre del 1532: "Sindicato della vicinanza del Comune di Tovo (SV), sulla pubblica piazza, su mandato di Pietro fu Giovanni detto Mazonus de Resonata, decano, ed esecuzione del saltaro Antonio fu Giacomino de Cariola, presenti un consigliere e trentatrè vicini, con cui vengono nominati procuratori Stefano fu Gaspare de Venosta di Mazzo e Armanasco detto Manolus fu Romerio, detto Paladino de Armanasco di Tovo, per 5 anni, al fine di decidere circa i confini tra i due comuni di Tovo e Mazzo. Notaio Giovanni fu ser Cassiano de Armanaschi di Tovo.".

DE MARTINI
DEMARTINI
DE MARTINIS
DEMARTINIS
DE MARTINO
DEMARTINO

Demartini è specifico del genovese, alessandrino e torinese, Demartinis è quasi unico, De Martini, ha un ceppo nella zona che comprende il genovese, l'alessandrino, il pavese ed il milanese, un ceppo nel basso bellunese ed uno  di origine genovese nel cagliaritano, De Martinis ha un ceppo nel teramese ed uno nel foggiano, De Martino, tipico campano, del napoletano in particolare è presente in tutto il sud e nel Lazio, Demartino è assolutamente rarissimo, derivano tutti dal cognomen latino Martinus di cui abbiamo un esempio nel Codice Diplomatico Bresciano nell'anno 1178: "...Loterius et Maifredus germani, filii quondam Alberti de Calcaria, et Martinus, filius quondam Obizonis ...". Troviamo tracce di queste cognomizzazioni ad Asolo (TV) nel 1400 con Alvise de Martini cancelliere di Caterina Cornaro reina de Jerusalem Cypri et Armeniae, a Milano nel 1500 con il notaio Jacomo de Martini.

 

MODICA

Tipico siciliano, molto diffuso, deriva dal toponimo Modica (RG), casato nobile di origine normanna che nella persona di Gualterius ottenne per i servizi resi al re Ruggero il feudo di Modica il figlio di questi Ansaldus usò da quel momento appunto il cognome Modica, più tardi, da Arnaldo, figlio di re Tancredi, ottenne la baronia di Sortino (SR), nei secoli successivi il casato acquisì altri feudi nel siracusano.

CONTE
CONTI
CONTIN
CONTINI
CONTINO
LO CONTE
LOCONTE

Molto diffusi in tutt'Italia Conte e Conti, con una prevalenza centro settentrionale, Sicilia e Sardegna per il secondo, Contin è specifico del Veneto e del Friuli, in particolare del padovano, ma anche del veneziano e dell'udinese, Contini è sommamente rappresentato in Sardegna, ma è comunque presente in modo significativo nel resto d'Italia, Contino ha un nucleo principale in Sicilia, ma presenta ceppi anche nel Salento, nel foggiano, in Campania e nel Lazio, Lo Conte ha un ceppo principale in Irpinia ad Ariano Irpino (AV) con presenze secondarie anche a Roma, nel foggiano ed in Sicilia a Mussomeli (CL) in particolare, Loconte è invece tipico di Andria (BA) e del barese. Questi cognomi dovrebbero derivare direttamente o tramite ipocoristici o dal nome medioevale Conte, o da soprannomi legati al fatto di essere i capostipiti in qualche modo connessi con dei Conti, o perchè al loro servizio, o per gli atteggiamenti, o per la somiglianza fisica, o per altri motivi simili.

 

AMICI
AMICO
AMICONE
AMICONI

Amici ha un ceppo in Lombardia ed è diffuso in Romagna, Marche, Umbria e Lazio, Amico ha un ceppo brindisino ed uno napoletano ed un grosso nucleo in Sicilia, Amicone ha un ceppo abruzzese ed uno nell'iserniese oltre ad un grosso ceppo romano, Amiconi, molto più raro, ha un ceppo nel teramano, uno nell'aquilano ed uno a Roma, derivano, direttamente o tramite accrescitivi, dal nome gratulatorio medioevale Amicus  ricordiamo l'abruzzese San Amico, morto nel 1045; tracce di queste cognomizzazioni le troviamo a Narni nella seconda metà del 1500 con il governatore Iulius Amicus.

CALVI
CALVO

Calvi è diffuso in tutt'Italia, Calvo ha un ceppo nella Sicilia orientale, un ceppo nel crotonese ed uno molto consistente nel Piemonte occidentale, possono avere diverse origini o dal cognomen latino Calvus, o da soprannomi legati alla forma della testa (in latino calva = cranio) o a caratteristiche fisiche, in molti casi l'origine è la provenienza da un toponimo iniziante con Calvi, come ce ne sono molti in Italia (Es. Calvi (BN) - (TR) - (CE) - (PV) ecc.

 

 

LAUTERI
LAUTERIO

Lauteri ha un ceppo laziale nel romano a Roma, Civitavecchia e Marino ed a Vejano nel viterbese ed uno umbro a Spoleto (PG), Lauterio, molto molto raro, è tipicamente abruzzese, dovrebbero derivare dal nome franco Lauterius di cui abbiamo un esempio in un testo della seconda metà del 1500: "...Hanovii Comitis longum hoc testabitur Aula, Praeside quaeque ipso Curia tuta fuit. Testis Lauterius fama generosus avorum....", o anche agli inizi del 1600 in una lapide che cita: "..Stephanus Lauterius, prior secundus.." e che corrisponde al germanico Lothar, ricordiamo il re franco Lotario nipote di Carlomagno.

 

ROMAN
ROMANELLI
ROMANI
ROMANIELLO
ROMANO
ROMANO'
ROMANONI

Roman è specifico dell'area veneto friulana, Romanelli è presente a macchia di leopardo in tutta l'Italia peninsulare, Romani è del centro nord, Romaniello è tipico campano, del salernitano in particolare, Romano è assolutamente panitaliano, Romanò ha un nucleo nel milanese e comasco ed uno nel reggino, Romanoni è decisamente milanese. Dovrebbero tutti derivare, direttamente o tramite ipocoristici, o dal nome di origine slava Roman, o dal nome latino Romanus o da uno dei vari toponimi contenenti la radice roman- quali: Bassano Romano (VT), Casalromano (MN), Fusine in Valromana (UD), Monteromano (RA), Roccaromana (CE), Romano' Brianza (CO), Romano Canavese (TO), ecc.

ACQUAFREDDA

Specifico di Bitonto (BA), dovrebbe derivare da nomi di località come Acquafredda di Maratea (PZ) o come molte altre.

DABBENE
DABBENI

Dabbene ha un ceppo a Palermo ed uno piemontese, a Torino, Candiolo e Rivoli nel torinese, uno ad Asti, ed uno a Santa Vittoria d'Alba, Bra e Marene nel cuneese, Dabbeni. estremamente raro, parrebbe del basso bresciano, potrebbero derivare da un'alterazione del nome ebraico Dibon, o anche da una forma patronimica del nome germanico Abon, a sua volta derivato dalla radice germanica alb (elfo), ma si può anche ipotizzare, con maggior credibilità, una derivazione dal termine medioevale francese d'aubain, che nel medioevo aveva assunto il significato di straniero, derivando dal termine latino medioevale alibanus (colui che era sottoposto ad un diverso feudatario), a sua volta derivato da ali, contrazione di alius (altro, diverso) e banus (signore feudale).

COLOMBI
COLOMBINA
COLOMBINI
COLOMBINO
COLOMBO

Colombi è concentrato in modo massiccio in Lombardia, ma si individuano ceppi anche in Liguria, Toscana ed Emilia, Colombina, molto molto raro, sembrerebbe del vicentino, Colombini è soprattutto lombardo, ma è presente in modo pesante anche nella provincia di Verona, in Liguria, eToscana, Colombino ha un ceppo tra savonese e genovese, un ceppo fiorentino ed uno a Sassari e nel sassarese, Colombo è un cognome panitaliano anche se prevalente al centro nord ed in Sicilia. Questi cognomi possono derivare dal nome tardo latino Columbus, dal suo ipocoristico Columbinus, ma anche da soprannomi legati a toponimi quali: Colombano (RO) o San Colombano (MI) o altri simili, si deve tener presente poi che in provincia di Milano, ai trovatelli veniva a volte dato un cognome simile, relativo all'essere loro, senza colpa e puri come colombe.

CASTELLAN
CASTELLANA
CASTELLANI
CASTELLANO
CASTELLARI
CASTELLARO
CASTELLAZZI
CASTELLETTI
CASTELLI
CASTELLIN
CASTELLINI
CASTELLO
CASTELLOTTI
CASTELLUCCI
CASTELLUCCIO
CASTELLUZZO

6 total comments / add comment